Menù

Abitare tra pezzi storici

e modernità

tavolo-pranzo-gio-ponti

Abbiamo voluto prestare una particolare attenzione alla cura del dettaglio, che si nota chiaramente nella camera da letto: la matericità che contraddistingue la carta da parati in seta è un vero e proprio gioiello che dona un tocco di preziosità alla stanza.
Le lampade che scendono sopra al comodino regalano alla camera un’atmosfera intima e calda, perfetta per potersi rilassare e coccolare.

Una ristrutturazione di una villa del ‘900 sulle pendici del monte Grappa è la protagonista di quest’altra nostra realizzazione, dove abbiamo voluto coniugare pezzi storici di design con arredi più contemporanei.
In particolare, nella zona giorno troviamo il tavolo da pranzo firmato Gio Ponti, enfatizzato dal lampadario Flos.
Dietro si può scorgere una fascia di carta da parati che incornicia il focolare e dona un tocco di colore, moderno ed elegante, alla stanza.

carte-da-parati-in-seta
Chaise-Longue-Le-Corbusier

La presenza di pezzi appartenenti ai Maestri del Design continua anche nella zona giorno, dove troviamo l’inconfondibile Chaise Longue firmata Le Corbusier.


Nella creazione di una piccola zona lettura, abbiamo voluto accostare una classica poltrona degli inizi del ‘900 ad un tavolino tanto insolito quanto prezioso: Traccia, disegnato originariamente nel 1929 da Meret Oppenheim e rieditato oggi da Cassina nel pieno rispetto del modello autentico.
Il tutto è illuminato da un’altra lampada marchiata Flos.

tavolino-cassina e lampada flos